Visitare la Torre Eiffel a Parigi


24 January 2020 | Guide
Visitare la Torre Eiffel a Parigi

La Torre Eiffel è il simbolo per eccellenza di Parigi. Costruita per l'Esposizione Universale del 1889 da Gustave Eiffel, Maurice Koechlin, Emile Nouguier e Stephen Sauvestre, la torre è relativamente una "new entry" in una città in cui si possono ammirare monumenti risalenti all'Ancien Regime, alla Rivoluzione Francese e all'Età Napoleonica, e anche più antichi, come la celebre Cattedrale di Notre Dame de Paris.

Visitare la Torre Eiffel, la guida di DoveRisparmiare

Criticata e fortemente impopolare quando venne svelata al pubblico per la prima volta, e questo malgrado la capitale francese stesse vivendo un forte sviluppo e il ferro fosse considerato uno dei materiali più rivoluzionari per l'epoca, la torre è stata poi abbracciata come simbolo dalla Parigi più moderna ed elegante.

Oggi la Tour Eiffel, sebbene il progetto originale di Eiffel ne includesse la demolizione alla fine dell'Esposizione Universale, non solo è diventata uno dei simboli francesi che appare di più sui souvenir e sulle cartoline, ma è anche uno dei monumenti più visitati di Parigi, con una media di 200 milioni di visitatori all'anno.

 

Come arrivare alla Torre Eiffel

La Torre Eiffel si trova a Parigi, in Francia, sul Campo di Marte nel settimo arrondissement (quartiere). Può essere raggiunta in metro (linee 6 e 8), con i RER (linea C, che attraversa tutti i Campi di Marte e si ferma proprio davanti alla torre) e con i bus 42,69, 72, e 87.

 

Torre Eiffel: Cosa vedere nei dintorni

Nei dintorni della torre, oltre alla Scuola Militare e al Museo dell'Armata Francese, possiamo trovare:

  • L'Hôtel des Invalides: commissionato nel 1670 da Luigi XIV (il Re Sole in persona) come luogo in cui curare e ospitare i soldati feriti, nel 1808, 1813 e 1815 vide anche le visite e le ispezioni di Napoleone Bonaparte. Nel 1815, quando l'imperatore abdicò, più di 5000 sopravvissuti della sua Grande Armata si trovavano qui. La cappella des Invalides, risalente al XVII secolo, ospita la tomba di Napoleone e il suo inconfondibile sarcofago di colore rosso.
  • Il Museo Rodin: aperto nel 1919 nella casa privata dove lo scultore Auguste Rodin creò le sue opere, il Museo Rodin è stato consacrato alla vita complessa e ai lavori di uno degli artisti francesi più ammirati (e controversi). La collezione permanente include diversi capolavori - tra i quali Il Pensatore - e opere minori di Rodin, di Camille Claudel, una delle sue studentesse più brillanti, e tante altre.
  • Le Champs-Elysées: noti per le belle passeggiate che offrono, i Campi Elisi parigini racchiudono anche alcune delle strade più famose dello shopping francese. Lontani dal caos del turismo di massa, sono uno dei primi posti da visitare se si desidera assaporare l'atmosfera francese più autentica.
  • Arco di Trionfo: fatto costruire da Napoleone Bonaparte nel 1806 per celebrare il suo trionfo e le vittorie francesi nel mondo di allora, l'Arco di Trionfo è alto 50 metri e, dalla sua "Stella", partono le 12 strade francesi più conosciute.

 

Orari e mesi di apertura

Dal 1 gennaio al 14 giugno la torre è aperta dalle 09.30 alle 23.00, mentre dal 15 giugno al 1 settembre, quando a Parigi la stagione turistica è nel pieno del suo vigore, dalle 09.00 alle 00.00.

Dal 1 settembre al 31 dicembre, con il ritorno della bassa stagione, la Tour Eiffel torna ad aprire i battenti alle 09.00 per poi chiuderli alle 11.00.

 

Biglietti per salire sulla Torre Eiffel, quanto costano?

Il prezzo dei biglietti per la torre varia a seconda del numero di piani che si desiderano visitare e del mezzo di spostamento scelto per farlo (scale o ascensore).

L'ascensore è più caro delle scale, ma permette di raggiungere i piani della torre in poco tempo (anche se si perde un po' la poesia di salirla a piedi) e consente anche alle persone a mobilità ridotta di godersi la visita in tutto il suo splendore.

Le scale invece sono più economiche, ma se non si hanno buone gambe né un allenamento sufficiente, è possibile che alla fine della visita si arrivi con il fiatone...inoltre la sommità della torre è accessibile soltanto con l'ascensore, ma non con le scale.

I prezzi per l'accesso sono ben visibili al piano terra insieme a brochures e a volantini con le informazioni turistiche più importanti.

Attenzione: l'accesso alla sommità della Torre Eiffel può essere sospeso per ragioni di sicurezza (come accaduto per gli attentati del 2015) o per condizioni meteo avverse, quindi prima di acquistare il biglietto, è meglio informarsi preventivamente se è aperta e accessibile oppure no.

 

Torre Eiffel: Sconti e promozioni

La Tour Eiffel offre numerose possibilità di tour guidati nel "dietro le quinte", sguardi più ravvicinati alla sua architettura e alla storia della sua concezione e della sua costruzione. Tuttavia, dato che questi tour sono molto gettonati, consigliamo sempre di prenotare con largo anticipo.

Per quanto riguarda le promozioni Tour Eiffel, attualmente Musement, il nostro partner, offre un codice sconto che dà la possibilità di risparmiare fino al 10% sul biglietto prioritario per la visita alla Tour Eiffel.

 

Accessibilità

I visitatori con mobilità ridotta o in sedia a rotelle possono visitare il primo e il secondo piano della Tour Eiffel senza particolari problemi. Per ragioni di sicurezza, l'accesso alla sommità della torre non è disponibile per i visitatori in sedia a rotelle.

 

Torre Eiffel: Qual è il periodo migliore per visitarla?

La Torre Eiffel, come abbiamo già visto, è una delle attrazioni parigine più visitate, capace di attirare anche oltre 2 milioni di persone ogni anno. Con una massa così importante di folla, e tempi di attesa che possono diventare importanti, è comprensibile perché sia meglio (e anche più facile) visitarla quando la folla è più ridotta rispetto al normale.

Il periodo migliore per visitare la torre, a meno di non voler correre il rischio e passare tutto il giorno nel monumento (e non vederne neanche gli interni), va da ottobre a marzo: non ci sono troppe code né tanto meno sovraffollamenti nelle aree più visitate.

Tuttavia, è bene tenere a mente che visitare la torre durante i mesi più piovosi e freddi, che vanno da novembre a febbraio, potrebbe non essere così piacevole, soprattutto se il cielo è molto nuvoloso e le nuvole non permettono di apprezzare la splendida vista di Parigi.

In alternativa, se si programma un viaggio a Parigi per i mesi di alta affluenza turistica, visitare la torre negli altri giorni della settimana che non siano i weekend (da lunedì a venerdì), oppure la mattina molto presto (quando apre) o la sera sul tardi (con l'ultimo accesso della giornata o poco prima), potrebbe essere una buona idea.

 

Come salire sulla Torre Eiffel: Le possibilità

  • Sulle scale: si può accedere al primo e al secondo piano della torre percorrendo una serie di 1652 gradini. Per la salita sulle scale è previsto il pagamento di un biglietto più economico, ma se non si è allenati o si soffre di vertigini, questa opzione non è consigliata.
  • In ascensore: la torre dispone di tre ascensori, che possono essere presi per salire al primo e al secondo piano della torre. Per ragioni di sicurezza, in un giorno prestabilito, solo uno o due di questi ascensori sono normalmente accessibili. Un ascensore supplementare può essere preso al secondo piano per salire sulla sommità. Da tenere presente che, durante il periodo più turistico (da aprile a settembre), potrebbe essere necessario aspettare un po' di più.

 

Torre Eiffel: Ristorazione e negozi

La Torre Eiffel dispone di due ristoranti, uno al primo e uno al secondo il piano. Il ristorante che si trova al secondo piano, Le Jules Verne, è famoso non solo per la vista mozzafiato che si gode sulla città, ma anche per la cucina, che è guidata dal celebre chef francese Alain Ducasse.

Cenare qui, o pranzare, può costare in media tra i 190 e i 230 euro, mentre per la colazione (disponibile solo in alcuni giorni della settimana) ce la si può ancora cavare con 135 euro.

Se si prevede di fare una follia a Parigi, purché si prenoti in largo anticipo, suggeriamo di fare una sosta per la vista splendida e per l'offerta dei piatti, tutti di ispirazione francese e di ottima qualità, ma se non è questo il caso, la torre offre al pianterreno, al primo piano e al secondo piano dei ben più abbordabili ed economici snack bar.

Uno champagne bar e un buffet completano le offerte della torre per quanto riguarda la ristorazione.

I negozi di souvenirs e di regali si trovano invece al pianterreno, al primo piano e al secondo piano. Il secondo piano include anche una gastronomia in cui si possono acquistare prodotti alimentari tipici della tradizione francese.

Aggiungi un commento